7 consigli per far scaricare più lentamente la batteria della tua Reflex

Quante volte durante la tua sessione fotografica ti sei accorto che la carica della batteria avrebbe potuto non supportarti fino alla fine e al momento eri sprovvisto di battery grip o della batteria di riserva?
Ci sono delle operazioni che se eseguite sulla propria fotocamera possono aiutarti a prolungare la carica della tua batteria salvandoti da quello stato d’ansia e, chi lo sa, pure a fare lo scatto dell’anno che magari a batteria scarica ti saresti mangiato le mani poi.
Eccoti 7 consigli.

1) Utilizza il flash incorporato solo quando necessario. Pensare di utilizzare il flash di giorno per la funzione fill-in (flash di riempimento) non è sempre un’ottima idea, considerato che la potenza del flash (almeno nelle reflex entry-level) è nella maggior parte dei casi debole e inadatta. Un costante e superfluo impiego del flash incorporato causa ovviamente un precoce consumo delle batterie.

2) Utilizza lo zoom con moderazione. Il motore che sposta le lenti dell’obiettivo avanti e indietro è una funzione che consuma non poco la batteria. Sarebbe opportuno utilizzare lo zoom solo quando si è davvero pronti a scattare, senza giocarci a vuoto (anche se la cosa può essere divertente).

3) Utilizza lo stabilizzatore quando serve. Lo stabilizzatore è un congegno meccanico presente in taluni obbiettivid che, si, aiuta la tua mano a guadagnare un po di fermezza in più, ma, di contro, influisce negativamente sulla carica della batteria. Se sai che in determinate situazioni puoi scattare con tempi veloci, a che pro tenerlo sempre attivo?

4) Utilizza per quanto puoi la singola messa a fuoco automatica, o addirittura quella manuale. Quando si usa ad esempio la messa a fuoco continua (cioè la modalità in grado di seguire un soggetto in movimento) si richiede un grosso sforzo alle batterie; questa funzione è davvero necessaria solo in alcune situazioni in cui si fotografano soggetti in grande movimento (ad esempio un evento sportivo o dei bambini che giocano).



5) Utilizza il meno possibile il display LCD e riduci la luminosità dello stesso. A meno che non stai facendo foto paesaggistiche notturne, o devi adottare posture scomode per inquadrare i tuoi soggetti per il quale è richiesto l’ausilio del display LCD, usa solo il mirino ottico, di fatto hai tutti i parametri di scatto guardandoci dentro. Stesso discorso vale per la visualizzazione delle anteprime delle foto.

6) Imposta la funzione di auto spegnimento della reflex. Utilizzando il menu della macchinetta è possibile impostare il tempo di inutilizzo dopo il quale la reflex va in stand-by o si spegne. Questa è un’utilissima funzione in quanto non serve ricordarsi di spegnere la fotocamera dopo aver scattato. Inoltre normalmente il “risveglio” della reflex dallo stand-by avviene con qualsiasi tasto ed è rapidissimo. In questa modalità la fotocamera consuma molta meno energia e le batterie durano più a lungo.

7) Tieni calde le batterie. Se scatti in temperature piuttosto fredde (ad esempio d’inverno), cerca di mantenere più tiepida possibile la fotocamera tenendola vicina al corpo. Il freddo è nemico della carica delle batterie e provoca una rapido consumo di energia. Il calore del corpo può aiutare a prolungare la vita delle pile.



A questo punto non ti resta che metterli in pratica. Noterai sin dalle prime volte quanto la tua sessione fotografica risulterà più prolifica del normale!!!!!