Archiviare le foto sui cloud. Consigli.

La naturale prosecuzione della vita di un lavoro fotografico è quella di essere collocato in un archivio virtuale strutturato ovvero essere custodito in uno stock ben ordinato di altrettante immagini che abbiamo scattato nei vari anni per poi essere ripreso all’occorrenza in un secondo momento. E più passa il tempo, più la dimensione del nostro archivio cresce in maniera esponenziale sia in termini di numero di scatti sia in termini di Gigabyte.

Cosa succederebbe se un giorno quell’Hardisk dove sono custoditi gelosamente migliaia e migliaia di nostri scatti di punto in bianco smettesse di funzionare mandando in malora i nostri lavori e anche i nostri ricordi? Quanti di noi si sono trovati in questa situazione che ci ha portato a tirare giu tutti i santi del calendario nel giro di pochissimi istanti?

A chi è accaduto ciò, ma anche chi ha voluto essere lungimirante, ha provveduto ad acquistare un secondo Hardisk ove con cadenza periodica va a caricare il contenuto del primo al fine di avere una copia speculare di sicurezza dell’archivio.

La comodità delle comodità al giorno d’oggi è quella di avere l’archivio fotografico sempre a portata di mano pronto all’uso e perche no, possibilmente integrato con le foto fatte col cell, sia quelle tecnico artistiche, che i ricordi personali.

Capita infatti che:

  • stiamo parlando di un’uscita fotografica e vogliamo mostrare agli interlocutori gli scatti prodotti;
  • stiamo parlando di una vacanza e vogliamo motrare agli amici i posti visitati;
  • vogliamo rivivere dei ricordi andando a vedere, che ne so, come è cresciuto nostro figlio nel tempo;
  • dobbiamo partecipare in fretta e furia a un concorso fotografico e il tema riguarda delle foto scattate anni a ritroso ecc..

questa è soltanto una ristretta casistica di quello che puo succedere quando stiamo in giro e non abbiamo le nostre foto a portata di mano.

Ecco qui che nascono i servizi di Cloud. Grazie ad essi un utente può caricare qualsiasi file e avercelo sempre a portata mano sul cellulare connesso a internet. Le aziende erogatrici interessate vi forniscono i servizi in argomento con diversi costi in base alla capienza. In questo articolo vi illustro alcuni servizi che ho sperimentato che possono essere utili a quelle che sono le situazioni appena descritte soprattuto alla luce del fatto che fanno parte di un pacchetto di tanti altri servizi diversificati, quindi costituiscono un potenziale risparmio nel loro uso.

 

AMAZON PHOTO
Se acquistate soventemente su amazon non potete non essere utenti del servizio di Amazon Prime. Amazon Photo appartiene al pacchetto servizi di Amazon Prime. Corrispondendo 36 euro l’anno è possibile ottenere spazio di archiviazione illimitato per tutte le nostre foto, qualsiasi estensione anche i formati RAW! Diventando clienti Prime inoltre si hanno diverse agevolazioni tra cui:

  • Consegne illimitate in 1 giorno su 2 milioni di prodotti e in 2-3 giorni su molti altri;
  • Sconti su alcuni prodotti e su consegne;
  • Accesso al catalogo Prime Video, la piattaforma di streaming video del gruppo, sempre più nutrita di titoli di grande successo e particolarmente apprezzati;
  • Accesso a Prime Music, una versione “light” di Music Unlimited, con la possibilità di ascoltare oltre 2 milioni di canzoni, anche offline;
  • Prime Reading, piano “light” del più noto Kindle Unlimited, che offre la possibilità di accedere ad una selezione di eBook in continuo aggiornamento;
  • Amazon Drive: 5 GB di spazio gratuito per salvare file su cloud;
  • Twitch Prime incluso, per gli amanti di giochi, contenuti in-game, con sconti e ricompense per tutti gli iscritti;
  • Accesso ad offerte e promozioni a tempo limitato con 30 minuti in anticipo rispetto agli utenti “standard”;
  • Amazon Pantry: il servizio che permette di acquistare un ampio ventaglio di articoli di consumo quotidiano;
  • Amazon Famiglia: per avere uno sconto del 15% su diversi ordini effettuati a scadenza periodica.

 

WOWSPACE
Si tratta di un servizio cloud che fornisce gratuitamente Fastweb ai propri utenti. Disponibile dai primi del 2019 a tutti i clienti, Wowspace ti da la possibilità di archiviare online qualsiasi file di qualsiasi estensione. Immaginiamo dunque il potenziale di questo servizio nel caso in cui, oltre le foto dobbiamo salvare e rendere pronti all’uso anche i nostri video. Il costo varia in base al piano telefonico sottoscritto ma il servizio storage è uguale per tutti i clienti Fastweb

 

GOOGLE FOTO
Ho voluto inserire in questa lista Google Foto, che ancorchè interessante come opportunità tuttavia presenta delle limitazioni. Grazie a Google Foto è possbile archiviare gratuitamente fino a 20 mila file nel cloud ma all’atto del caricamento Google va a ridurre le risoluzioni di foto e video qualora dovessero superare determinate grandezze. Nella fattispecie la piattaforma riduce foto fino a 16 MP e video fino a 1080p HD. Vi è un ulteriore restrizione: mentre le foto non hanno limiti di peso, i video vanno ad occupare lo spazio gratuito di 15 Gb messo a disposizione da Google. E’ comunque possibile superare questa problematica andando a mettere mano al portafogli. I costi per i piani a pagamento partono da 1,99€ al mese per 100 GB (che valgono per tutte le tipologie di file).